Zanzare,mosche, formiche: rimedi naturali per salvare le vacanze

zanzara_tigre.jpg

Se mangiate aglio fresco, ogni giorno, zanzare e mosche vi ignoreranno. La vostra pelle profumerà tanto quanto da impedire agli insetti dell’estate di rotearvi attorno e di pungervi.

Ma succederà lo stesso con amici, colleghi e amanti. L’aglio datelo quindi da mangiare a cani e cavalli così da proteggerli, visto che anche loro soffrono di noiosi attacchi. 

Neem tree.jpg

E per le vostre case, pensate ad altre soluzioni soft. Sempre che apparteniate a quella schiera di persone che credono che anche gli insetti abbiano un sistema nervoso. E che per quanto primitive provino emozioni e sensazioni. Che possano soffrire, insomma. O meglio, che abbiano diritto a vivere.

“Se dovessi consigliare un unico prodotto che possa adattarsi a quasi tutte le esigenze”, spiega Tiziana Cremesini, naturopata di Conegliano, “la soluzione migliore è senza dubbio l’ olio di Neem.

Il Neem è un grande albero, originario della Birmania e introdotto poi in molti altri paesi dal clima caldo, come Africa Occidentale, America Meridionale, Florida e California.

I principi attivi estratti dai suoi semi, sotto forma di olio o polvere, risultano essere efficaci repellenti per molti dei parassiti più comuni, come afidi, acari, cocciniglie, pulci, zanzare e molti altri, che vengono allontanati e non uccisi”

L’olio di Neem è facilmente reperibile in erboristerie e negozi di prodotti biologici: lo si puòtrovare puro o già arricchito con altri oli essenziali profumati e ad azione sinergica.

basilico.jpgOltre a questa pianta portentosa, che è la base di quasi tutti i repellenti naturali, ci sono altri accorgimenti più specifici per ogni situazione.  Se parliamo di zanzare, abbondate sui vostri terrazzi con piante di basilico, lavanda. citronella, menta, rosmarino. E dopo la puntura, un po’ di calendula oppure Olio 31 leniranno dolore e prurito.

Quanto alle mosche, Tiziana Cremisini suggerisce di tenere in casa, qui e là, fette di limone a cui avrete prima infilato chiodi di garofano e di spruzzare su pareti e tessuti una soluzione di acqua, aceto bianco e alcune gocce di olio essenziali a scelta fra cui menta, eucalipto, limone, pino, citronella.

“Una soluzione originale” aggiunge la naturopata, “ma non proprio innocua per le mosche, è anche la Dionaea, o Venere Acchiappamosche, pianta carnivora che se ne ciba volentieri!”.

formica.jpgQuanto alle formiche, preparate una barriera da spargere in giardino e sulle soglie di casa con cenere, borotalco, cannella, chiodi di garofano o canfora. Rimedio di successo perché il sensibile olfatto delle formiche non sopporta gli odori forti.

Da proteggere sono anche gli animali di famiglia, in particolare cani e gatti. Anche in questo caso ecco qui una ricetta tutta naturale di Tiziana molto facile da preparare in casa: uno spray a base di olio di Neem e oli essenziali di Tea tree, timo, lavanda, geranio, origano e menta da spruzzare sulla pelle.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...