E’ morto Navare, il lupo che ci aveva fatto piangere

navarre-due.jpg

L’ho saputo pochi minuti fa. E sono rimasta senza parole. Perché proprio la scorsa settimana avevo sentito i volontari del Centro di recupero fauna selvatica del Monte Adone e mi ero messa d’accordo con loro per andare a vedere Navarre.

Lui, il lupo salvato dal fiume Limentra, sull’Appennino bolognese, il lupo che era stato rianimato con la respirazione bocca a bocca, lui che aveva mangiato un uovo dalle mani della sua salvatrice.

Il video del suo salvataggio, in pieno inverno, aveva conquistato non solo il web. Ma anche la stampa nazionale. Perfino Michele Serra, su Repubblica, gli aveva dedicato la sua Amaca.

navarre_3.jpg

Lui se ne è andato. Improvvisamente. Mentre ci si stava preparando a rimetterlo in libertà. Nei suoi boschi.

Il Centro attende ora il referto istologico per capire fino in fondo le ragioni della morte.

Navarre non dava segni di preoccupazione. Il pelo era perfettamente ricresciuto, era tornato nel suo peso forma e camminava  correttamente. Poi, all’improvviso una piccola emorragia, subito notata dagli esperti del Centro che sono prontamente intervenuti.

Navarre-il-Lupo-02.jpg
L’emergenza sembrava risolta ma Navarre ha avuto un arresto cardiaco e non c’è stato più nulla da fare.

Tag: ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...